Creata una nuova micro-sonda per le malattie polmonari

Pneumologia | Redazione DottNet | 18/06/2019 14:29

Aiuta a studiare i tessuti danneggiati

 Una sonda grande quanto un capello per misurare parametri chiave dei tessuti polmonari danneggiati, che può arrivare lì dove le attuali tecnologie non riescono: a svilupparla i ricercatori delle università di Edimburgo e Bath, il cui studio è pubblicato sulla rivista Scientific reports. Questa sonda sottilissima è grado di rilevare i minuscoli cambiamenti che avvengono nei tessuti sani a causa della malattia e può aiutare a migliorare la valutazione e terapia dei pazienti, specialmente quelli collegati ai ventilatori in terapia intensiva. Nonostante le malattie polmonari siano una delle principali cause di morte e disabilità nel mondo, poco si sa infatti su come si evolvono.

Per questo i ricercatori hanno sviluppato questa sonda costituita da una fibra ottica del diametro di 0,2 millimetri, con 19 sensori, ognuno dei quali misura diversi indicatori dei tessuti, come i livelli di acidità e ossigeno, dando informazioni importanti sulle reazioni del corpo nella malattia. Il progetto realizzato consente di aggiungere più sensori ed è applicabile ad altre parti del corpo, per capire le malattie infiammatorie e batteriche.   "Questo metodo, se portato in clinica - spiega Michael Tanner, uno dei ricercatori - può offrire nuove conoscenze sulla biologia delle malattie. Il nostro scopo ora è espandere il numero di sensori a questa piattaforma miniaturizzata per dare ancora più informazioni". 

 

fonte: Scientific reports

Ultime News