Denti da vampiro? valutare richieste estreme con psicoterapeuta

Redazione DottNet | 17/12/2009 15:31

Di fronte a richieste 'estreme' di interventi che modificano l'aspetto, dentisti e chirurghi plastici non devono escludere una consulenza psicologica del paziente. E' l'invito di Marialori Zaccaria, presidente dell'Ordine degli psicologi del Lazio, dopo il caso della giovane romana di 22 anni che ha chiesto e ottenuto dal suo dentista canini da vampiro.

"I chirurghi plastici - precisa Zaccaria - già collaborano con gli psicologi, considerando la valutazione psicologica parte integrante delle operazioni più importanti". "Gli interventi sul corpo - aggiunge Zaccaria - dal tatuaggio al piercing hanno radici antiche. Nelle società tribali esprimono il senso di appartenenza. E hanno a che fare con la ricerca di identità anche nelle nostre società. Ci si modifica per riconoscersi in un gruppo". Ma richieste molto estreme, secondo l'esperta "devono allarmare. Perché se si arriva a chiedere modifiche così profonde c'è un problema di identità su cui indagare". Il disagio per la ricerca di identità e la necessità di aderire al gruppo di appartenenza che si sceglie "è proprio dell'adolescenza. Oggi, però - conclude Zaccaria - il vero problema è che l'adolescenza, a livello psicologico si protrae anche fino a 30 anni".

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato