Uso del vaccino BCG e mortalità attribuibile a COVID-19

Sanità pubblica | Redazione DottNet | 08/07/2020 12:41

La mortalità attribuibile a COVID-19 tra i Paesi che raccomandano il BCG nei programmi estesi di immunizzazione è 5,8 volte inferiore rispetto quelli che non lo utilizzano.

La relazione inversa tra lo stato economico del Paese e la mortalità attribuibile a COVID-19 con la forte associazione ecologica della vaccinazione BCG è interessante e controintuitiva. Si tratta del secondo studio epidemiologico pubblicato sullo stesso argomento. Si è basato su un modello di regressione utilizzando i dati grezzi di mortalità attribuibili a COVID-19 per milione/popolazione per ciascun Paese, e l’inclusione del vaccino BCG nel programma nazionale di immunizzazione. Il modello è stato adattato per gli effetti delle seguenti variabili sulla mortalità: PIL pro capite, percentuale di popolazione di età pari o superiore a 65 anni e posizione relativa di ciascun Paese sulla linea temporale dell’epidemia. Lo studio presenta tutte le limitazioni relative agli studi ecologici, inoltre non ha preso in considerazione molte variabili e limitazioni nella sorveglianza di sanità pubblica nei Paesi in via di sviluppo. Conferma comunque l’importante ruolo della sorveglianza sistemica delle malattie infettive nel migliorare la comprensione dell’evoluzione della pandemia.

Shet A, Ray D, Malavige N et al

Differential COVID-19-attributable mortality and BCG vaccine use in countries

medRxiv 2020.04.01.20049478  

doi: https://doi.org/10.1101/2020.04.01.2004947

Tieniti aggiornato sull'argomento. Accedi al portale dedicato

Pubblicato il 30/4/2020