Malattia di Kawasaki e COVID-19

Sanità pubblica | Redazione DottNet | 08/07/2020 12:18

A metà aprile 2020, è stato notato un numero senza precedenti di bambini soggetti a shock iperinfiammatorio, con caratteristiche simili alla forma atipica della malattia di Kawasaki, alla sindrome da shock di Kawasaki o alla sindrome da shock tossico.

L’atipicità consiste nel fatto che i bambini colpiti sono stati 8 nell’arco di 10 giorni, contro il numero atteso di queste presentazioni cliniche che è mediamente pari a uno o due a settimana.

Questo gruppo di casi ha costituito la base per una segnalazione a livello nazionale. I ricercatori suggeriscono che questo quadro clinico rappresenta un nuovo fenomeno che colpisce i bambini precedentemente asintomatici, con infezione da SARS-CoV-2 che si manifesta come una sindrome iperinfiammatoria, con coinvolgimento multiorgano simile alla sindrome da shock della malattia di Kawasaki. Inoltre, l'unità di terapia intensiva pediatrica dell'ospedale pediatrico Evelina di Londra, ha gestito più di 20 bambini con una presentazione clinica simile; i primi dieci dei quali sono risultati positivi agli anticorpi per SARS-COV-2 (inclusi gli otto bambini sopracitati).

The Lancet
Hyperinflammatory shock in children during COVID-19 pandemic
Shelley Riphagen; Xabier Gomez; Carmen Gonzalez-Martinez; Nick Wilkinson; Paraskevi Theocharis
Published: May 07, 2020

DOI: https://doi.org/10.1016/S0140-6736(20)31094-1

Tieniti aggiornato sull'argomento. Accedi al portale dedicato

Pubblicati il 15/05/2020