Idrossiclorochina in pazienti con COVID-19 lieve/moderato

Sanità pubblica | Redazione DottNet | 08/07/2020 11:56

La somministrazione di idrossiclorochina non ha mostrato una probabilità significativamente più elevata di remissione della sindrome respiratoria acuta grave (SARS) rispetto alle cure standard, in pazienti ospedalizzati con COVID-19 persistente, prevalentemente in forma da lieve a moderata.

La differenza nella probabilità di remissione della SARS entro 28 giorni, tra cura standard più idrossiclorochina e sola terapia standard era del 4,1%: nel primo gruppo era dell’85,4%, simile a quella del gruppo di controllo (81,3%). Gli eventi avversi sono stati più frequenti nei riceventi idrossiclorochina che nei non-recipienti. Il più comune era la diarrea, segnalata in 7 (10%) pazienti, non riportata nel gruppo delle cure standard.

La differenza tra i due trattamenti era del 4.1%

Riferimenti Bibliografici

Tang Wei, Cao Zhujun, Han Mingfeng et al

Hydroxychloroquine in patients with mainly mild to moderate coronavirus disease 2019: open label, randomised controlled trial

BMJ 2020

http://www.bmj.com/content/369/bmj.m1849

Tieniti aggiornato sull'argomento. Accedi al portale dedicato

Pubblicato il 21/5/2020