Interferone beta-1b per COVID-19

Sanità pubblica | Redazione DottNet | 08/07/2020 10:43

Uno studio aperto, prospettico e randomizzato ha esaminato gli effetti di una combinazione tripla composta da interferone beta-1b, lopinavir+ritonavir, e ribavirina, rispetto a lopinavir+ritonavir da soli.

Su 127 pazienti con COVID-19 in forma lieve o moderata, ricoverati, 86 sono stati assegnati al gruppo con interferone e 41 al gruppo di controllo. La terapia tripla è stata associata a una significativa riduzione della durata della positività del tampone nasofaringeo, della durata dei sintomi e dell’ospedalizzazione, soprattutto nei pazienti che sono stati arruolati entro 7 giorni dall’insorgenza dei sintomi. Malgrado il numero limitato di pazienti, i risultati di questo studio aggiungono valore alla crescente evidenza sui trattamenti, eliminando una serie di limitazioni inerenti gli studi retrospettivi ed osservazionali.

Sarah Shalhoub

Interferon beta-1b for COVID-19

The Lancet Published: May 08, 2020

DOI: https://doi.org/10.1016/S0140-6736(20)31101-6

Tieniti aggiornato sull'argomento. Accedi al portale dedicato

Pubblicato il 8/6/2020