Un'ipotesi per spiegare le forme severe di COVID-19

Sanità pubblica | Redazione DottNet | 08/07/2020 10:09

Il meccanismo molecolare per cui gli anziani sono più vulnerabili dei bambini a Covid-19 è in gran parte sconosciuto. Lo studio mostra come la saturazione delle cellule con colesterolo di origine ematica faciliti l'ingresso endocitario di pseudo virioni SARS-Cov-2.

La tecnica di super risoluzione dei punti di ingresso di SARS-Cov-2 nelle cellule, in presenza di colesterolo elevato, ha mostrato un loro diametro notevolmente aumentato e quasi il doppio del loro numero totale. Il colesterolo agisce anche sull'enzima di conversione dell'angiotensina (ACE2), dove SARS-Cov-2 si aggancia per entrare nelle cellule. Laddove il colesterolo è aumentato (ad esempio con l'età e in condizioni infiammazione cronica) le membrane cellulari si trovano ad essere rivestite da punti di ingresso ottimali per il virus. La diminuzione del colesterolo avrebbe effetti opposti. Questo studio fornisce un ipotetico razionale a favore di una dieta sana per prevenire casi gravi di COVID19


Hao Wang, Zixuan Yuan, Mahmud Arif Pavel, Scott B. Hansen
The role of high cholesterol in age-related COVID19 lethality
BioRxiv Posted May 29, 2020


DOI: https://doi.org/10.1101/2020.05.09.086249

Tieniti aggiornato sull'argomento. Accedi al portale dedicato

Pubblicato il 18/6/2020