ONETo1: incontri sul web per discutere di diabete di tipo 1

Diabetologia | Redazione DottNet | 06/06/2019 19:03

Si chiama ONETo1 il nuovo progetto web lanciato da Sanofi per discutere delle più attuali e sfidanti tematiche legate al diabete di tipo 1.

Anche se l’attenzione dei media generalisti è focalizzata sul diabete di tipo 2 (DMT2) per via dei suoi numeri da record, i diabetologi sanno bene che il diabete di tipo 1 (DMT1) rappresenta una sfida altrettanto complessa, sebbene più circoscritta dal punto di vista epidemiologico.

A dimostrarlo ci sono i dati degli Annali AMD, che fanno periodicamente il punto sulla gestione del diabete mellito in Italia, fornendo numerosi spunti di riflessione.

Nella più recente edizione degli Annali, in particolare, c’è un dato che può sorprendere i non addetti ai lavori: la percentuale di pazienti che ottengono il target di emoglobina glicata è decisamente più bassa nel DMT1 rispetto al DMT2.1 Infatti, solo il 28% dei pazienti con DMT1 presenta livelli di glicata adeguati (≤7%), contro il 51% di quelli con DMT2.1

Questo dato, sebbene in lieve miglioramento rispetto a quello riportato dagli Annali precedenti1, stupisce; specie considerando quanto si è evoluta la terapia del DMT1 negli ultimi decenni. L’introduzione di nuove opzioni terapeutiche ha rappresentato un importante passo avanti. Ha permesso di fornire ai pazienti con DMT1 una terapia di sostituzione insulinica sempre più fisiologica, sempre più sovrapponibile alla produzione endogena dell’ormone.

Tuttavia, i limiti dei primi analoghi insulinici basali sono ormai ampiamente riconosciuti. Innanzitutto, una durata d’azione inferiore alle 24 ore, che impone a certi pazienti l’onere di una somministrazione giornaliera in più.2 E poi un profilo farmacocinetico poco uniforme e prevedibile, con un picco giornaliero che lascia prive di copertura basale diverse ore al giorno ed espone al rischio della temibile ipoglicemia notturna.2

Oggi, fortunatamente, esistono analoghi insulinici basali di seconda generazione che hanno risolto definitivamente le questioni relative alla copertura giornaliera e sono dotate di un profilo farmacocinetico decisamente più “piatto” e prevedibile3, con un vantaggio evidente in termini di minor rischio ipoglicemico.4

Oltre alle nuove insuline, nel mondo della gestione del DMT1 si stanno affacciando anche tecnologie innovative, che potrebbero avere un impatto molto positivo sulla qualità di vita dei pazienti, dalle nuove modalità di valutazione della glicemia mediante sensore, ai sistemi integrati microinfusore-sensore, veri e propri pancreas artificiali, che regolano la quantità di insulina infusa in tempo reale, in base alle richieste fisiologiche del singolo paziente.6

Ma la tematica forse più accattivante nell’attuale panorama del DMT1 è il concetto di variabilità glicemica. Sempre più evidenze ne mettono in luce la rilevanza clinica, correlando le fluttuazioni della glicemia non solo a un aumento del rischio di diversi tipi di complicanze del diabete, ma anche a un maggior rischio di ipoglicemia.7 Emerge con chiarezza la necessità di nuovi parametri per valutare la variabilità glicemica, che siano più efficienti di quelli finora utilizzati. Comincia a diffondersi, per esempio, l’utilizzo del Time in range: una nuova metodica basata sul monitoraggio continuo della glicemia, che permette di trasformare la variabilità glicemica in un dato numerico facilmente comprensibile.8

In questo contesto in continua evoluzione si inserisce ONETo1, il progetto firmato Sanofi che ha come obiettivo primario migliorare la conoscenza di queste tematiche relative al DMT1 attraverso una serie di webinar online tenuti da 12 relatori d’eccezione.

ONETo1 prevede 12 incontri in diretta web, ad accesso libero previa registrazione. ONETo1 permetterà di fruire comodamente, da casa propria o dal proprio ufficio, di aggiornamenti sulla terapia insulinica più attuale, in termini di farmacocinetica e gestione clinica, oltre che su sistemi di somministrazione di insulina e di monitoraggio glicemico per la popolazione pediatrica e adulta, attraverso condivisioni di percorsi clinico-diagnostici.

Il sottotitolo del progetto è “Conversazioni aperte sul diabete di tipo 1”, a sottolineare il fatto che non si tratterà di semplici lezioni frontali. I partecipanti, infatti, avranno la possibilità di interagire con i relatori, ponendo loro domande in tempo reale.

La partecipazione a ONETo1 è libera: basta registrarsi sul sito del progetto, scegliendo i webinar sugli argomenti che si ritengono di proprio interesse.

Il primo dei webinar verrà trasmesso in diretta streaming il 7 giugno alle 17:30. Per partecipare basta un computer, uno smartphone o un tablet con una connessione a Internet.

Per ulteriori informazioni e per registrarsi è sufficiente collegarsi al sito www.sanofidiabete.it, una suite di strumenti e servizi per medici e specialisti diabetologi.

 

Bibliografia

1. Annali AMD 2018.

2. Lajara R et al. The role of the new basal insulin analogs in addressing unmet clinical needs in people with type 1 and type 2 diabetes. Curr Med Res Opin. 2017;33(6):1045-1055.

3. Becker R et al. New insulin glargine 300 Units · mL-1 provides a more even activity profile and prolonged glycemic control at steady state compared with insulin glargine 100 Units · mL-1. Diabetes Care. 2015;38(4):637-43.

4. Home P et al. New Insulin Glargine 300 Units/mL Versus Glargine 100 Units/mL in People With Type 1 Diabetes: A Randomized, Phase 3a, Open-Label Clinical Trial (EDITION 4). Diabetes Care. 2015;38(12):2217-25.

5. Jangam S et al. Flash glucose monitoring improves glycemia in higher risk patients: a longitudinal, observational study under real-life settings. BMJ Open Diabetes Res Care. 2019;25;7(1):e000611.

6. Tagougui S et al. The Benefits and Limits of Technological Advances in Glucose Management Around Physical Activity in Patients Type 1 Diabetes. Front Endocrinol (Lausanne). 2019;9:818.

7. Suh S et al. Glycemic Variability: How Do We Measure It and Why Is It Important? Diabetes Metab J. 2015;39(4):273-82.

8. Wright L et al. Metrics Beyond Hemoglobin A1C in Diabetes Management: Time in Range, Hypoglycemia, and Other Parameters. Diabetes Technol Ther. 2017;19(S2):S16-S26.

 

Ultime News