La barriera ematotesticolare e la formazione degli spermatozoi. Scoperte nuove proteine.

Urologia | Andrea Militello | 06/08/2019 10:58

Durante la spermatogenesi, lo sviluppo di cellule germinali prive delle ultrastrutture cellulari di filopodia e lamellipodia, che si trovano generalmente nelle cellule in migrazione, come macrofagi e fibroblasti, si basano su cellule di Sertoli per supportare il loro trasporto attraverso l'epitelio seminifero.

Questi includono il trasporto degli spermatociti di preleptotene attraverso la barriera ematotesticolare (BTB), ma anche il trasporto di cellule germinali, in particolare lo sviluppo di spermatidi aploidi, attraverso l'epitelio seminifero, cioè lontano dal lume del tubulo, a seconda delle fasi del ciclo epiteliale. D'altro canto, le giunzioni cellulari nell'interfaccia cellulare-cellula di Sertoli e delle cellule germinali del Sertoli subiscono anche un rapido rimodellamento, che comporta lo smontaggio e il rimontaggio delle giunzioni cellulari, che, a loro volta, sono supportate dal rimodellamento citoscheletrico a base di actina e microtubuli. È interessante notare che i meccanismi sottostanti e le biomolecole coinvolgenti che regolano o supportano il rimodellamento del citoscheletro rimangono in gran parte sconosciute. In questo studio gli autori hanno usato un modello in vitro di colture primarie di cellule di Sertoli che imitavano il BTB di Sertoli in vivo sovraespresso con la proteina ribosomale S6 (rpS6, la proteina di segnalazione a valle del bersaglio del complesso rapamicina 1 [mTORC1]) clonata nel vettore dell'espressione dei mammiferi pCI-neo, ovvero, quadruplo mutante fosfomimetico e costitutivamente attivo di rpS6 (pCI-neo/p-rpS6-MT) rispetto a pCI-neo/rpS6-WT (wild-type) e vettore vuoto (pCI-neo/Ctrl) per studi. Questi risultati forniscono prove convincenti del fatto che la via del segnale mTORC1/rpS6 ha esercitato i suoi effetti per promuovere il rimodellamento del BTB delle cellule di Sertoli. Ciò è stato mediato dai cambiamenti nell'organizzazione di citoscheletri basati su actina e microtubuli, che implicano cambiamenti nella distribuzione e/o espressione spaziale delle proteine ​​regolatrici di actina e microtubuli.

Per approfondire

Ultime News