Patient Blood Management: la nuova frontiera della risorsa sangue

Ematologia | Redazione DottNet | 04/02/2020 10:50

Il 30 gennaio 2020 si è tenuto un corso di formazione sul PBM diretto agli operatori sanitari, presso l'A.O.R.N "Antonio Cardarelli" di Napoli

 Il Patient Blood Management (PBM) è un approccio multidisciplinare e integrato per la gestione ottimizzata e appropriata della risorsa sangue, che si applica con l'adozione dell'insieme di tecniche utilizzabili nel singolo paziente.

E' un approccio multiprofessionale, multimodale e paziente-centrico per la gestione ottimale dell'anemia, dell'emostasi chirurgica, per il contenimento del fabbisogno trasfusionale allogenico nel perioperatorio e per l'impiego appropriato degli emocomponenti e dei farmaciplasmaderivati.

Le raccomandazioni nazionali ed internazionali delineano il percorso applicativo del PBM secondo "tre pilastri fondamentali": la correzione dell'anemia preoperatoria (primo pilastro), il contenimento  delle perdite ematiche perioperatorie (secondo pilastro), l'ottimizzazione della tolleranza all'anemia (terzo pilastro). L'applicazione integrata del PBM ha come obiettivo principale la riduzione del rischio trasfusionale ed assistenziale con conseguente riduzione dei costi sanitari globali.

Gli obiettivi del PBM, dunque, sono:

  • Miglioramento degli outcome clinici;
  • Prevenzione della trasfusione evitabile;
  • Riduzione dei costi di gestione.

Obiettivo di questo corso è stato quello di formare gli operatori sanitare dell'AORN Cardarelli al fine di implementare nel 2020 tutti i percorsi necessari per l'attuazione dei tre pilastri del PBM.

Ultime News