Durante la gravidanza bere almeno 10 bichieri d'acqua

Ginecologia | Redazione DottNet | 03/11/2020 13:53

Sinu, durante l'allattamento dovrebbe arrivare a 13 bicchieri

 L'acqua è un elemento essenziale durante la gravidanza ed è è per questo che durante la gestazione e ancora di più l'allattamento è importante bere di più. "Le donne incinte hanno bisogno di una maggiore assunzione di liquidi a causa di cambiamenti fisiologici nella madre e per la crescita fetale" ha spiegato la dottoressa Elisabetta Bernardi, Biologa specialista in Scienza dell'Alimentazione e membro dell'Osservatorio Sanpellegrino.  "Secondo la SINU, la Società Italiana Nutrizione Umana - ha aggiunto -, l'assunzione adeguata di acqua (ml/die) per le donne incinte è di 2350 ml/die circa 10 bicchieri al giorno. Durante l'allattamento, l'assunzione giornaliera dovrebbe aumentare fino a tredici bicchieri al giorno. Inoltre, se si soffre di nausea mattutina, si perdono dei liquidi extra, quindi è importante cercare di bere un po' di più per rimediare anche a questo inconveniente." Un recente studio ha analizzato l'impatto di una corretta idratazione sull'ultima fase della gravidanza e il parto.Differenze significative nei livelli di idratazione erano correlate alla differenza di peso e lunghezza del nascituro. Nel gruppo con i livelli più bassi di idratazione erano inferiori al gruppo correttamente idratato rispettivamente di 596,1 g e 1,8 cm.   Una corretta assunzione di acqua. sottolineano dall'osservatorio Sanpellegrino, aiuta quindi a mantenere efficienti tutti i sistemi fisiologici dell'organismo.  Idratandosi correttamente si alleggeriscono le funzioni renali ed è possibile ridurre eventuali infezioni alle vie urinarie.  Inoltre, bere molta acqua aiuta la donna a favorire la regolarità intestinale e a combattere la ritenzione idrica.

Ultime News