Con i flavonoidi meno rischio di tumori e malattie cardiache

Nutrizione | Redazione DottNet | 28/08/2019 12:15

Servono 500 mg al giorno. Tra gli alimenti mele, broccoli e tè

Consumare prodotti ricchi di flavonoidi (come mele o tè) protegge contro i tumori e le malattie cardiache, specie per i fumatori e per chi ha il vizio dell'alcol. E' quanto emerge da uno studio dell'Università Edith Cowan condotto analizzando le diete, per 23 anni, di oltre 53 mila danesi. I partecipanti che consumavano ogni giorno circa 500 milligrammi di flavonoidi totali hanno avuto un rischio più basso di cancro o morte per malattie cardiache. Lo studio ha rilevato un minor rischio di morte anche in coloro che hanno mangiato cibi ricchi di flavonoidi. L'effetto protettivo sembra essere più forte per quelli ad alto rischio di malattie croniche dovute al fumo di sigaretta e per quelli che hanno bevuto più di due bevande alcoliche standard al giorno. "È importante consumare una varietà di diversi composti flavonoidi presenti in diversi alimenti e bevande a base vegetale - spiega Nicola Bondonno, ricercatore che ha condotto lo studio - questo è facilmente raggiungibile attraverso la dieta: una tazza di tè, una mela, un'arancia, 100 grammi di mirtilli e 100 grammi di broccoli fornirebbero un vasta gamma di composti flavonoidi e oltre 500 milligrammi di flavonoidi totali". Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Nature Communications

 

fonte: Nature Communications

Ultime News