Realizzato il mais contro la malattia infiammatoria intestinale

Nutrizione | Redazione DottNet | 12/07/2020 17:48

Il prodotto ha un'elevata presenza di un flavonoide, presente in natura e promettente candidato per una terapia contro questa malattia

E' stato realizzato un particolare tipo di mais che produce un potente composto antiossidante che lotta contro l'Ibd, la malattia infiammatoria intestinale. Il prodotto ha un'elevata presenza di un flavonoide, presente in natura e promettente candidato per una terapia contro questa malattia a causa del suo grande potenziale antiossidante e con la capacità di ridurre l'infiammazione e la sindrome di permeabilità dell'intestino. Un numero crescente di studi epidemiologici ha dimostrato che le diete ricche di frutta e verdura, che contengono una quantità significativa proprio di flavonoidi, sono state associate a un ridotto rischio di ipertensione, malattie cardiovascolari, diabete di tipo 2 e altre malattie croniche come la malattia infiammatoria intestinale. Nello studio, condotto dalla Penn State University e pubblicato sulla rivista scientifica Nutrients, i ricercatori hanno incrociato alcune piante di mais e hanno realizzato un ibrido che ha una capacità antiossidante più elevata rispetto ai prodotti tradizionali. In un lavoro condotto sui topi hanno notato gli effetti positivi dei flavan-4-dioli che si trovavano in alte percentuali all'interno del cereale. "La maggior parte degli studi epidemiologici si concentra su frutti arricchiti di flavonoidi, in particolare bacche - commenta Lavanya Reddivari, ricercatore della Purdue University, che ha contribuito a guidare lo studio - I cereali contengono un'alta concentrazione di flavonoidi legati che si ritiene possano esercitare una migliore attività antiossidante e una presenza prolungata nella circolazione sistemica, rispetto ai flavonoidi di forma libera, a causa del loro rilascio più lento e continuo durante la digestione". 

 

fonte: Nutrients

Ultime News