Canali Minisiti ECM

Iss, tra 0 e 2 anni è alta l'esposizione al fumo passivo

Ginecologia Redazione DottNet | 23/03/2023 14:28

Indagine sui primi 1000 giorni di vita dal concepimento, eccessivo uso device

Oltre il 90% delle mamme ha riferito di non aver fumato durante la gravidanza e oltre 8 su 10 di non aver consumato bevande alcoliche. Tuttavia, sono ancora troppi i bambini (38%) potenzialmente esposti a fumo passivo a causa della presenza di almeno un genitore e/o altra persona convivente fumatrice. Inoltre, se è vero che più del 90% delle mamme ha assunto acido folico in gravidanza, solo un terzo (32,1%) lo ha fatto in maniera appropriata da un mese prima del concepimento.

Ancora: tra gli 11 e i 15 mesi, oltre la metà dei piccoli è esposta già a schermi, tra tv, computer, tablet o cellulari. Questi alcuni dei risultati, presentati presso l'Istituto Superiore di Sanità (Iss), del Sistema di Sorveglianza 0-2 anni sui principali determinanti di salute del bambino, promosso dal ministero della Salute e coordinato dall'Iss, in collaborazione con le Regioni. In questa 2/a edizione della rilevazione sono state Intervistate oltre 35.000 mamme di bambini fino a 1.000 giorni di vita, utilizzando un questionario anonimo autocompilato presso i Centri Vaccinali tra giugno e ottobre 2022. La finalità della Sorveglianza è di produrre indicatori a livello regionale o aziendale, richiesti dall'Oms e/o dai Piani Nazionali e Regionali della Prevenzione.

pubblicità

"Investire nelle prime epoche della vita significa favorire ricadute positive lungo tutto l'arco dell'esistenza, non solo nel singolo ma nell'intera comunità - afferma Giovanni Capelli, Direttore del Centro Nazionale per la Prevenzione delle Malattie dell'Iss - I risultati dell'edizione 2022 della Sorveglianza mostrano che i comportamenti favorevoli al pieno sviluppo psico-fisico dei bambini non sono sempre garantiti ed evidenziano differenze territoriali e socio-economiche meritevoli di attenzione".

Commenti

I Correlati

Con 'Ascot' per il ringiovanimento ovarico il 7% di successi

Lo studio IVI approfondisce la tecnica ASCOT per il ringiovamento ovarico, con una versione in 4 fasi che costituisce il trampolino per progettare trattamenti più efficaci e personalizzati per le pazienti con riserve ovariche compromesse

Percorsi personalizzati grazie ad una radiografia full body

La legge 40 sulla Procreazione medicalmente assistita (PMA) ha compiuto 20 anni fra referendum, divieti cancellati dalla Corte costituzionale e un dibattito ancora acceso

Ti potrebbero interessare

Con 'Ascot' per il ringiovanimento ovarico il 7% di successi

Lo studio IVI approfondisce la tecnica ASCOT per il ringiovamento ovarico, con una versione in 4 fasi che costituisce il trampolino per progettare trattamenti più efficaci e personalizzati per le pazienti con riserve ovariche compromesse

Percorsi personalizzati grazie ad una radiografia full body

La legge 40 sulla Procreazione medicalmente assistita (PMA) ha compiuto 20 anni fra referendum, divieti cancellati dalla Corte costituzionale e un dibattito ancora acceso

Ultime News

Sono state segnalate neoplasie secondarie maligne originate da cellule T, incluse neoplasie maligne positive al recettore dell’antigene chimerico (CAR)

Coghe: "Un progetto che nasce dall'idea del professor Gavino Faa, incaricato dall'Aou di Cagliari di occuparsi della stesura di un sistema di digital patology da sviluppare all'interno dell'azienda"

I risultati di un’indagine e la premiazione di uno studio, riportano l’attenzione agli effetti collaterali, uno degli aspetti a cui la radioterapia viene erroneamente associata

Realizzato senza oneri per le finanze dell’Ente perché realizzato grazie ad un bando Europeo nell’ambito dei fondi PNRR per la digitalizzazione