I batteri della polvere distruggono alcune sostanze tossiche

Oncologia | Redazione DottNet | 18/04/2019 21:04

Tale azione aumenta con l'aumentare dell'umidità nell'aria

La polvere domestica ospita microbi che possono abbattere sostanze chimiche cancerogene presenti nella plastica. E' quanto rivelano i risultati i uno studio pubblicati sulla rivista Environmental Science: Processes & Impacts. La polvere che si deposita sui nostri mobili e altre superfici contiene una grande varietà di batteri delle famiglie Staphylococcus e Streptococcus che possono danneggiare la nostra salute ma che hanno anche un ruolo aggiuntivo: aiutano a degradare gli ftalati, sostanze chimiche che disturbano il sistema endocrino e presenti in quasi tutti i prodotti di plastica.

Per scoprire tali sostanze se riuscissero a esser biodegradate all'interno delle case, i ricercatori della Ohio State University di Columbus, negli Stati Uniti, hanno analizzato tappeti e campioni di polvere ed esaminato l'interazione tra i microbi e gli ftalati. Hanno scoperto che livelli più alti di umidità hanno favorito la moltiplicazione dei batteri della polvere. Inoltre, maggiore era il numero di batteri, più velocemente gli ftalati si degradavano. Tuttavia, i sottoprodotti di tale degradazione potrebbero essere ancora più dannosi. A ogni modo, "non è consigliabile mantenere un'umidità troppo elevata in casa a causa dell'aumentato potenziale di crescita microbica", concludono i ricercatori.

 

fonte: Environmental Science: Processes & Impacts

Ultime News