Non c'è alcuna relazione tra autismo e testosterone in utero

Neurologia | Redazione DottNet | 05/09/2019 18:26

Studio sfata la teoria enunciata nel 2011

Non c'è nessuna relazione tra il tasso di testosterone del bambino durante la gestazione e l'autismo. A sfatare una delle 'bufale' più comuni sulla malattia è stato uno studio pubblicato da Proceedings of the Royal Society B dell'università di Toronto.     La teoria dell''extreme male brain', secondo cui l'esposizione a un eccesso di testosterone durante la gravidanza ha effetti negativi sulla capacità di leggere le emozioni degli altri, uno dei sintomi del'autismo, è stata enunciata nel 2011 dallo psicologo di Cambridge Simon Baron-Cohen, sulla base però di studi su un numero limitato di soggetti. I ricercatori hanno studiato circa 650 uomini, somministrando loro testosterone e sottoponendoli a un test di 'lettura' delle emozioni. "Non è stata riscontrata alcuna differenza nelle performance sull'empatia tra i soggetti che avevano ricevuto un placebo e quelli a cui era stato dato il testosterone - scrivono gli autori, che affermano di non aver trovato nessun effetto rilevabile che possa connettere l'esposizione in utero ai livelli di empatia -. Non abbiamo trovato nessun effetto"

 

fonte: Proceedings of the Royal Society B

Ultime News