Le detrazioni sui farmaci valide anche con il pagamento in contanti

Farmacia | Redazione DottNet | 14/01/2020 16:23

In corso approfondimenti per l'acquisto dei farmaci veterinari, per i quali è stata chiesta ai ministeri competenti un'interpretazione 'estensiva' della disposizione derogatoria

Per fruire delle detrazioni di imposta, dal 1° gennaio 2020, bisognerà aver eseguito i pagamenti con modalità tracciabili. Questo non vale però per l'acquisto di farmaci, ticket e dispositivi medici, che potranno continuare ad essere detratti anche se acquistati in contanti.   Lo chiarisce sul suo sito Federfarma.  Ai fini della detraibilità nella dichiarazione dei redditi, i cittadini potranno quindi continuare a pagare in contanti in farmacia le spese sostenute per i ticket, i farmaci e i dispositivi medici, mentre sono in corso approfondimenti per l'acquisto dei farmaci veterinari, per i quali è stata chiesta ai ministeri competenti un'interpretazione 'estensiva' della disposizione derogatoria. Federfarma segnala inoltre che sul documento commerciale rilasciato all'utente dovrà risultare l'indicazione della tipologia di pagamento effettuato.

Ultime News