Influenza: Iss, 78 casi gravi, di cui 15 deceduti

Infettivologia | Redazione DottNet | 06/02/2020 18:48

Segnalati da 16 Regioni e tutti ricoverati in terapia intensiva

Febbre alta, brividi, mal di testa, dolori muscolari: sono ormai quasi 4,3 milioni le persone che sono state allettate dall'influenza da ottobre a oggi in Italia. Un numero che continua a galoppare verso il picco, previsto in questi giorni. I casi stimati durante la settimana passata sono stati circa 795.000, ancora in crescita rispetto alla precedente e fortemente concentrati nel Centro Italia. Mentre dall'inizio dell'epidemia sono stati segnalati 78 casi gravi, di cui 15 deceduti. 

Secondo l'ultimo aggiornamento del bollettino di sorveglianza InfluNet, a cura dell'Istituto superiore di sanità (Iss), le regioni maggiormente colpite durante la settimana dal 27 gennaio al 2 febbraio sono state Val D'Aosta, Lombardia, Umbria, Marche, Lazio, Abruzzo, Molise e Basilicata. L'incidenza è stata pari a 13,2 casi per mille assistiti, ma a esser colpiti maggiormente sono i bambini sotto dei 5 anni, in cui si osserva un'incidenza di 40 casi per mille assistiti, praticamente 4 su 10. Il totale, dall'inizio della sorveglianza, è di circa 4.266.000 casi. "Quella in corso - spiega Antonino Bella, responsabile della Sorveglianza epidemiologica InfluNet - dovrebbe essere la settimana di picco. Per saperlo dobbiamo attendere i risultati del prossimo rapporto. Finora i contagi settimanali hanno continuato a crescere, quando inizieranno a scendere vorrà che il peggio è passato. I numeri, per ora, parlano di una stagione di intensità media". Mentre si continua a puntare l'attenzione sul Coronavirus, nel nostro Paese il numero maggiore di casi gravi si registra proprio per l'influenza stagionale, malattia contro la quale esiste un vaccino ma ancora troppo spesso sottovalutata. 

Dall'inizio dell'epidemia sono stati segnalati 78 casi gravi confermati in laboratorio, di cui 15 deceduti per complicanze respiratorie o scompenso cardiaco. La regione che ne conta di più l'Emilia Romagna (12 casi gravi), seguita da Lombardia (7), Veneto e Puglia (6). Sono in genere persone over 75 e con almeno una malattia preesistente, come diabete, tumori, cardiopatie, malattie respiratorie croniche, obesità. In 75 casi è stato isolato un virus di tipo A (soprattutto H1N1, seguito da H3N2), e in 3 casi di tipo B. Tutti sono stati ricoverati in Unità di Terapia Intensiva. Durante la stagione 2018-19, il bollettino FluNews aveva riportato complessivamente 812 casi gravi di influenza, di cui 205 deceduti.

Ultime News