Problemi alle ovaie aumentano rischi per la salute del cuore

Cardiologia | Redazione DottNet | 03/08/2020 13:56

Con ovaio policistico +19% rischio di malattie cardiovascolari

Le giovani donne con ovaio policistico hanno maggior rischio di malattie cardiovascolari. A mettere in guardia è il risultato di uno studio pubblicato sullo European Journal of Preventive Cardiology, una rivista dell'European Society of Cardiology (ESC). Si stima che circa il 18% delle donne in età riproduttiva abbia la sindrome dell'ovaio policistico, condizione causata da un'alterazione ormonale che comporta la formazione di cisti multiple sulle ovaie, ciclo irregolare e difficoltà a rimanere incinta. Studi precedenti hanno osservato, inoltre, una maggiore prevalenza di questo disturbo nelle donne in sovrappeso o obese, in quanto collegato a un rallentamento del metabolismo.

Lo studio, guidato da Clare Oliver-Williams dell'Università di Cambridge, in Gran Bretagna, ha incluso 60.574 donne in trattamento per la fecondazione in vitro, dal 1994 al 2015, di cui il 10% avevano la sindrome dell'ovaio policistico. I ricercatori le hanno seguite, attraverso le cartelle cliniche, per nove anni, e durante questo periodo 2.925 (4,8%) pazienti hanno sviluppato malattie cardiovascolari, ma quelle con ovaio policistico avevano un rischio maggiore del 19% rispetto alle altre di soffrirne. "Ciò può essere dovuto - spiega Clare Oliver-Williams - al fatto che queste donne hanno maggiori probabilità di essere in sovrappeso e soffrire di pressione alta e diabete rispetto alle loro coetanee. Essere consapevoli dei rischi cardiaci significa però anche poter agire in modo concreto al riguardo". Ad esempio, conclude, "queste persone dovrebbero essere invitate a cercare un supporto mirato per perdere peso, fare più esercizio fisico e seguire una dieta più sana", così da ridurre i fattori di rischio cardiovascolari.

 

fonte: European Journal of Preventive Cardiology

Ultime News