Draghi: senza vaccinazione si dovrà chiudere tutto

Sanità pubblica | Redazione DottNet | 22/07/2021 21:44

Speranza: la scuola è una priorità assoluta e faremo ogni sforzo per consentire una riapertura in piena sicurezza è in presenza

"L'economia va bene, si sta riprendendo e l'Italia cresce a un ritmo anche superiore a quello di altri Paesi europei. La variante Delta è anche più minacciosa di altre varianti", ha detto il premier, Mario Draghi, in conferenza stampa.  Gli italiani si vaccinino, devono proteggere se stessi e le loro famiglie, è l'appello di Draghi il quale ha  chiarito che il green pass non è un arbitrio ma una condizione per non chiudere le attività produttive. "Ad oggi abbiamo inoculato 105 dosi ogni 100 abitanti, come la Germania, più di Francia e Usa", ha detto ancora Mario Draghi "L'estate è già serena e vogliamo che rimanga tale - ha spiegato il presidente del consiglio -. "Senza vaccinazione si deve chiudere tutto, di nuovo", ha insistito il premier: "Appello a non vaccinarsi è un appello a morire".  Draghi ha detto anche che c'è un "accordo pieno a risarcire le discoteche, ne abbiamo doscusso in consiglio dei ministri' Rispondendo ad una domanda sul green pass per i luoghi di lavoro, Draghi ha risposto: "Sono due punti che suonano come una non risposta, ci stiamo pensando. E' questione complessa e da discutere con i sindacati". "Per tutto il governo - ha detto Speranza - la scuola è una priorità assoluta e faremo ogni sforzo per consentire una riapertura in piena sicurezza è in presenza. Ma non vorrei che passi un messaggio che negli insegnanti c'è sfiducia perché l'85% si e' vaccinato c'è un 15% da recuperare e credo che dobbiamo valutare tutti gli strumenti potenziali per recuperare questo 15%". 

 

Ultime News