Ecdc: la quarta ondata arriva anche in Italia, sono 4 le Regioni in rosso

Infettivologia | Redazione DottNet | 11/11/2021 13:47

Oltre alla Pa di Bolzano entrano nella zona a rischio Friuli Venezia Giulia, Marche e Calabria

Pubblicato giovedì dall’Ecdc il nuovo aggiornamento della mappa di rischio delle Regioni europee datato 11 novembre. Si sentire sempre di più l’aumento dei contagi anche in Italia che vede peggiorare la sua situazione e registra 4 regioni di colore rosso. Alla Pa di Bolzano che era rossa anche 7 giorni fa si aggiungono Friuli Venezia GiuliaMarche e Calabria. Le Regioni in verde restano solo 3 (Valle d’Aosta, Sardegna e Molise) rispetto alle 6 di una settimana fa. Il resto della penisola è tutto arancione. Sempre grave la situazione nell’est europeo. Male anche Germania, Grecia, Benelux e Paesi scandinavi.
 
Questi colori assumono una notevole importanza per le eventuali limitazioni alla circolazione che ogni singolo stato membro potrebbe comunque adottare pur con il green pass in vigore.
 
La Commissione ha infatti proposto che i singoli stati che dovessero decidere di introdurre limitazioni a prescindere dal green pass a fronte di particolari situazioni sanitarie dovrebbero farlo in base ai colori della mappa Ecdc e in particolare prevedendo eventualmente che:
- in provenienza dalle zone verdi: nessuna limitazione;
- in provenienza dalle zone arancioni: possibile obbligo di test preliminare alla partenza (antigenico rapido o PCR);
- in provenienza dalle zone rosse: possibile obbligo di quarantena in mancanza di test preliminare alla partenza (antigenico rapido o PCR);
- in provenienza dalle zone rosso scuro: viaggi non essenziali da scoraggiare fortemente; test e quarantena ancora obbligatori.

Ultime News