Il javascript risulta disabilitato nel browser.
Per una corretta navigazione abilita il javascript nel browser
e aggiorna la pagina.
Per eventuali informazioni puo contattare il numero 800.014.863
oppure può scrivere una mail all'indirizzo redazione@merqurio.it

Il vaccino anti-Covid19 bivalente da oggi in tutte le farmacie lombarde

Farmacia | Redazione DottNet | 21/09/2022 17:22

Oltre 586.000 le vaccinazioni totali eseguite finora dai farmacisti lombardi contro il SARS-CoV-2

Il vaccino anti-Covid19 nella nuova formulazione bivalente, aggiornata alla copertura della variante Omicron Ba. 1, arriva anche in farmacia. Da giovedì 22 settembre, infatti, i cittadini lombardi con più di 12 anni che devono ancora sottoporsi alla terza dose (primo booster), e quelli per i quali è raccomandata la quarta (secondo booster) – ossia ultrasessantenni, fragili over 12, trapiantati, immunocompromessi, donne in gravidanza, operatori sanitari e delle RSA – potranno ricevere il vaccino aggiornato, recandosi in una delle farmacie lombarde aderenti alla campagna di immunizzazione.

In tutti i casi è necessario, come di consueto, prenotarsi sulla piattaforma regionale unica https://www.prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it/. In Lombardia, sono 605 gli esercizi farmaceutici dove oggi è possibile sottoporsi alla vaccinazione. Dallo scorso 10 novembre, le "croci verdi" hanno ormai raggiunto quota 586.869 inoculazioni, tra prime, seconde, terze e quarte dosi, effettuate con il siero di Pfizer.   

"Ancora una volta, le farmacie lombarde si mettono a disposizione della Regione e dei cittadini, per portare il proprio contributo anche in questa nuova fase della campagna vaccinale", dichiara Annarosa Racca, Presidente di Federfarma Lombardia. "Il nostro auspicio è che l’arrivo dei vaccini aggiornati alla variante Omicron 1 contribuisca a convincere chi ancora non avesse eseguito le dosi di richiamo consigliate. È fondamentale ricordare che i booster aumentano l’efficacia del vaccino nel proteggerci dalla malattia severa, pericolosa soprattutto per anziani e soggetti fragili. Le farmacie territoriali – conclude la Presidente – grazie alla loro prossimità, alla competenza e alla capacità di rassicurare gli utenti, si adopereranno per rendere l’appuntamento con la vaccinazione un’esperienza serena".

Ultime News