Canali Minisiti ECM

Ricerca Indipendente: al via i Bandi AIFA 2023

Aifa Redazione DottNet | 02/05/2023 11:43

Le domande di partecipazione potranno essere presentate, dalle ore 12:00 del 22 maggio 2023 e fino alle ore 17.00 del 22 giugno 2023

Il Consiglio di Amministrazione dell’AIFA, nella seduta del 29 marzo 2023, ha autorizzato il finanziamento di due Bandi di Ricerca Indipendente in Oncologia e in Prevenzione secondaria nelle malattie cardio-cerebrovascolari, per un importo complessivo di 10,5 milioni di euro.

I bandi AIFA si propongono di incentivare la ricerca su tematiche coerenti con finalità e obiettivi del Servizio Sanitario Nazionale, mediante il finanziamento di studi di rilevante interesse per la salute dei cittadini.

pubblicità

Con il primo bando saranno finanziati tre studi clinici sul sequenziamento terapeutico in oncologia. Le aree di indagine individuate sono l’epatocarcinoma, il carcinoma del polmone non a piccole cellule e il carcinoma renale. L’obiettivo del bando è produrre evidenze scientifiche che consentano di definire il miglior posizionamento e l’ottimizzazione dell’utilizzo sequenziale dei farmaci disponibili per garantire la migliore risposta clinica.  

Il secondo bando finanzierà tre studi clinici di prevenzione secondaria nelle malattie cardio-cerebrovascolari nella medicina di genere. Le proposte di studio dovranno indagare espressamente le differenze di genere dei trattamenti farmacologici utilizzati in prevenzione secondaria sull’infarto del miocardio, sull’ictus o sull’insufficienza cardiaca.

Le domande di partecipazione potranno essere presentate, dalle ore 12:00 del 22 maggio 2023 e fino alle ore 17.00 del 22 giugno 2023, esclusivamente attraverso la piattaforma informatica, compilando il webform disponibile al seguente link, attivo dal 22 maggio: https://aifa.cbim.it.

I proponenti potranno accedere alla piattaforma online e sottomettere le loro proposte solo mediante Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) o Carta di Identità Elettronica (CIE).


Commenti

I Correlati

In aereo meglio portare i farmaci salvavita nel bagaglio a mano insieme alle prescrizioni

Convocate il 19 luglio le società scientifiche e le organizzazioni rappresentative dei Medici di Medicina Generale

Di nuovo disponibile entro giugno 2025. Consigliate terapie alternative

AIFA rinnova la sua banca dati del farmaco da cui si può accedere alle informazioni sui medicinali ad uso umano autorizzati in Italia e scaricare direttamente su smartphone l’App “AIFA medicinali”

Ti potrebbero interessare

In aereo meglio portare i farmaci salvavita nel bagaglio a mano insieme alle prescrizioni

Convocate il 19 luglio le società scientifiche e le organizzazioni rappresentative dei Medici di Medicina Generale

Di nuovo disponibile entro giugno 2025. Consigliate terapie alternative

AIFA rinnova la sua banca dati del farmaco da cui si può accedere alle informazioni sui medicinali ad uso umano autorizzati in Italia e scaricare direttamente su smartphone l’App “AIFA medicinali”

Ultime News

Costituiscono oltre il 60 per cento del territorio nazionale: 4.000 comuni con 13 milioni di abitanti, il 22,7 per cento della popolazione italiana, spesso carenti e distanti dai servizi essenziali, a partire da quelli sanitari

Clerici: Corsi sistematici nelle scuole di specializzazione

Università Trieste e Monzino studiano un nuovo farmaco con Rna

Lo rivela uno studio a lungo termine pubblicato nella rivista Bmj Public Health e condotto da Bruce Whyte, del Glasgow Centre for Population Health