Il morbillo continua a preoccupare

Infettivologia | Redazione DottNet | 17/09/2018 21:13

Registrati 758 casi in Ue a luglio, ma in calo in 5 paesi

Continua sempre ad essere alto il numero di casi di morbillo in Europa, in particolare in Italia, Francia, Regno Unito, Germania e Grecia, dove però a luglio si è registrato un calo rispetto ai mesi precedenti. Complessivamente a luglio sono stati segnalati 758 casi in 21 paesi, mentre 9 non ne hanno riportato nessuno. A evidenziarlo è l'ultimo bollettino del Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc).  In particolare, nel nostro paese 113 persone sono state colpite dal morbillo, meno dunque delle 273 di giugno e delle 413 riportate a maggio. In Francia sono stati registrati 79 casi (contro i 191 di giugno e i 252 di maggio), nel Regno Unito 65 (contro i 177 di giugno e 327 di maggio), in Germania 52 (91 a giugno e 103 a maggio), e 38 in Grecia (erano stati 115 a giugno e 290 a maggio).

Continuano ad aumentare le persone ammalatesi di morbillo in Slovacchia, dove si è passati da 18 casi a maggio, 72 a giugno e 257 a luglio. Complessivamente nell'anno compreso tra agosto 2017 e luglio 2018, sono stati più di 14.100 i casi di morbillo registrati nei 30 paesi dell'Unione europea, di cui il 70% confermati in laboratorio. La maggior parte riportata in 4 paesi, cioè Grecia (23%), Italia (20%), Francia (20%) e Regno Unito (12%), anche se il maggior tasso di notifica di casi per milione di abitanti si è avuto in Grecia, Romania, Slovacchia e Italia. Trentasette le persone morte complessivamente, di cui 25 in Romania, 5 in Italia, 4 in Grecia e 3 in Francia. 

Ultime News