Con la menopausa precoce sale il rischio di problemi cardiovascolari

Ginecologia | Redazione DottNet | 22/11/2019 17:26

Lo rivela una ricerca pubblicata sulla rivista Jama e condotta presso il Massachusetts General Hospital e la Harvard Medical School di Boston

La menopausa precoce, prima dei 40, anni potrebbe aumentare il rischio di patologie cardiovascolari.  Lo suggerisce una ricerca pubblicata sulla rivista Jama e condotta presso il Massachusetts General Hospital e la Harvard Medical School di Boston: ha coinvolto 144.260 donne in menopausa, di cui il 3,4% era andata naturalmente in menopausa precoce prima dei 40 anni, mentre una quota minima di donne (meno di 700) era andata in menopausa prima dei 40 anni per motivi medici, avendo avuto la rimozione delle ovaie.  Tenute sotto osservazione per parecchi anni, tutte le donne sono state esaminate sul fronte della salute cardiovascolare.

È emerso che il 6% delle donne andate naturalmente in menopausa prima dei 40 anni ed il 7,6% di quelle andate per motivi medici sviluppavano problemi cardiovascolari nell'arco dei 7 anni di osservazione, contro il 3,9% delle coetanee andate in menopausa dopo i 40 anni. Complessivamente si tratta di un aumento significativo del rischio. "I medici tendenzialmente non fanno domande alle proprie pazienti sulla menopausa, all'atto di fare una valutazione complessiva del loro rischio cardiovascolare - ha sottolineato il coordinatore del lavoro Pradeep Natarajan della Harvard. "In questo modo stiamo perdendo un'opportunità - ha aggiunto. Speriamo che un'aumentata consapevolezza del problema sia risolutiva - ha concluso - e che si inizi ad incorporare l'età della menopausa tra i criteri per la valutazione del rischio cardiovascolare e nella progettazione di strategie per la riduzione del rischio".

 

fonte: Jama

Ultime News