Una nuova speranza contro i tumori dell'apparato digerente

Oncologia | Redazione DottNet | 14/01/2020 12:23

La Food and Drug Administration approvato l'avapritinib, un farmaco per il trattamento di adulti con tumore stromale gastrointestinale non resecabile

Arriva una nuova speranza per le persone colpite da una rara forma di tumore all'apparato digerente. L'autorità regolatoria degli Stati Uniti d'America, la Food and Drug Administration, ha infatti approvato l'avapritinib, un farmaco per il trattamento di adulti con tumore stromale gastrointestinale non resecabile (Gist), che non può cioè essere rimosso con un intervento chirurgico. Il ritrovato è utile anche per la sua forma metastatica. Questo genere di carcinoma si manifesta nel tratto gastrointestinale, principalmente nello stomaco o nell'intestino tenue. L'avapritinib inibisce l'enzima chinasi, il cui compito è quello di far crescere le cellule tumorali. "Gli studi clinici hanno mostrato un alto tasso di risposta, con quasi l'85% dei pazienti con una contrazione del tumore grazie a questo farmaco mirato", spiega Richard Pazdur, direttore del centro di eccellenza oncologico della Fda. L'approvazione è stata possibile dopo uno studio clinico che ha riguardato 43 pazienti con Gist. A loro è stata data la molecola in via orale, con una dose di 300 mg una volta al giorno. 

 

fonte: ansa

Ultime News