Calvizie, funziona la lozione con estratti da cellule staminali

Medicina Interna | Redazione DottNet | 19/05/2020 13:47

La sostanza è prodotte dalle cellule staminali del tessuto adiposo

Una 'lozione' da applicare sul capo - a base di sostanze prodotte dalle cellule staminali del tessuto adiposo (del grasso corporeo) - fa ricrescere i capelli in caso di una comune forma di calvizie, l'alopecia androgenetica, migliorando densità e spessore dei capelli. È il promettente risultato di un trial clinico reso noto sulla rivista STEM CELLS Translational Medicine, condotto da Sang Yeoup Lee, della Pusan National University Yangsan Hospital in Corea del Sud. Un'applicazione quotidiana della lozione aumenta sia lo spessore del capello, sia il numero di capelli e sembra al momento scevra da effetti collaterali.  L'alopecia androgenetica è una causa molto comune di calvizie che affligge un uomo su due e quasi una donna su due dopo i 50 anni. Le cause sono complesse e di natura sia genetica, sia ormonale, sia ambientale.

Ad oggi non esiste una cura definitiva e priva di effetti avversi. Nella sperimentazione pilota gli esperti hanno coinvolto 38 pazienti, a metà dei quali hanno somministrato la lozione a base di sostanze rilasciate da cellule staminali del tessuto adiposo (per lo più fattori di crescita); l'altra metà ha applicato la lozione placebo. Tutti i partecipanti hanno applicato da soli con le mani la lozione.  "Alla fine di 16 settimane di trattamento - dichiara il coordinator del lavoro Young Jin Tak - il gruppo che ha ricevuto l'estratto di cellule staminali ha mostrato un aumento significativo sia del numero di capelli, sia del diametro dei follicoli della testa".  Servirà ripetere lo studio su un campione più ampio di individui per confermare i risultati ed anche per far luce sui meccanismi con cui la lozione sortisce i suoi effetti.

 

fonte: STEM CELLS Translational Medicine

Ultime News