La stimolazione della lingua può ridurre l'acufene

Otorinolaringoiatria | Redazione DottNet | 16/10/2020 19:26

Sviluppato un sistema per diminuire il "ronzio nelle orecchie"

La stimolazione sonora ed elettrica della lingua può ridurre "significativamente" l'acufene, il ronzio nelle orecchie che colpisce tra il 10 e il 15% di persone nel mondo. A dirlo è uno studio internazionale condotto dai ricercatori dell'Università del Minnesota, del Trinity College, del St. James's Hospital, dell'Università di Regensburg, dell'Università di Nottingham e della società irlandese di dispositivi medici Neuromod Devices Limited. In un lavoro pubblicato sulla rivista Science Translational Medicine gli studiosi hanno notato come circa l'86% dei partecipanti abbia riportato un miglioramento della gravità dei sintomi dopo 12 settimane di trattamento, con molti che hanno riscontrato un beneficio prolungato anche un anno dopo.  Il dispositivo per il trattamento dell'acufene, utilizzato nello studio, è costituito da cuffie wireless che forniscono sequenze di toni audio stratificati con un rumore a banda larga, combinate con impulsi di stimolazione elettrica forniti a 32 elettrodi sulla punta della lingua.  Prima di utilizzare il trattamento per la prima volta, il dispositivo è stato configurato in base al profilo uditivo ed è stato ottimizzato in base al livello di sensibilità del paziente. Per la prova, i 326 partecipanti hanno usato il dispositivo per un'ora al giorno per 12 settimane.

 

fonte: Science Translational Medicine, ansa

Ultime News