La riprogrammazione del metabolismo lipidico previene la senescenza delle cellule T

Oncologia | Redazione DottNet | 06/04/2021 13:24

La normalizzazione del metabolismo lipidico e l'inversione della senescenza hanno determinato un migliore controllo del carico tumorale

La promozione delle risposte funzionali delle cellule T è essenziale per l'efficacia delle immunoterapie contro il cancro. Tuttavia, esistono diverse strategie con cui le cellule tumorali e le cellule immunitarie all'interno del microambiente tumorale possono interrompere la funzionalità delle cellule T. Qui, Liu et al. ha scoperto che le cellule tumorali e le cellule T regolatorie inducono la senescenza delle cellule T convenzionali, limitando la loro capacità di uccidere le cellule tumorali. Gli autori hanno dimostrato che ciò era mediato dalla disregolazione del metabolismo lipidico da parte delle cellule T convenzionali, che potrebbe essere invertita con interventi farmacologici. La normalizzazione del metabolismo lipidico e l'inversione della senescenza hanno determinato un migliore controllo del carico tumorale e una maggiore sopravvivenza nei modelli murini di melanoma e cancro al seno. Pertanto, prendere di mira il metabolismo dei lipidi può migliorare ulteriormente le immunoterapie contro il cancro.

Lo stato funzionale dei linfociti T è un fattore determinante per un'efficace immunità antitumorale e immunoterapia. Il metabolismo cellulare, compreso il metabolismo dei lipidi, controlla la differenziazione delle cellule T, la sopravvivenza e le funzioni effettrici. Qui, segnaliamo che lo sviluppo della senescenza delle cellule T guidata da cellule tumorali maligne e cellule T regolatorie è una caratteristica generale dei tumori. Le cellule T senescenti hanno un metabolismo del glucosio attivo ma mostrano un metabolismo dei lipidi sbilanciato. Questo metabolismo lipidico sbilanciato provoca cambiamenti nell'espressione degli enzimi metabolici lipidici, che, a loro volta, alterano le specie lipidiche e l'accumulo di goccioline lipidiche nelle cellule T. Le cellule tumorali e le cellule T reg hanno determinato un'elevata espressione della fosfolipasi A del gruppo IVA 2, che, a sua volta, era responsabile del metabolismo lipidico alterato e dell'induzione della senescenza osservati nei linfociti T.

Proteina mitogeno-chinasi attivata segnalazione e trasduttore di segnale e attivatore di trascrizione segnalazione coordinatamente metabolismo lipidico controllo e IV gruppo fosfolipasi A 2 attività nelle cellule T responder durante la senescenza delle cellule T. L'inibizione del gruppo IVA fosfolipasi A 2 riprogrammata il metabolismo lipidico delle cellule T effettrici, ha prevenuto la senescenza delle cellule T in vitro e migliorato l'immunità antitumorale e l'efficacia dell'immunoterapia in modelli murini di melanoma e cancro al seno in vivo. Insieme, questi risultati identificano i collegamenti meccanicistici tra la senescenza delle cellule T e la regolazione del metabolismo dei lipidi nel microambiente tumorale e forniscono un nuovo obiettivo per l'immunoterapia del tumore.

 

fonte: science

Ultime News