Tamponi calmierati in farmacia: le sanzioni per chi trasgredisce

Farmacia | Redazione DottNet | 19/09/2021 18:47

Il testo prevede una sanzione da 1.000 a 10mila euro per le farmacie che non rispettano i prezzi calmierati

Con l’approvazione dell'obbligo del Green Pass a partire dal 15 ottobre per accedere ai luoghi di lavoro del settore pubblico e privato vengono introdotte importanti novità. Chi non è guarito dal Covid e non vuole vaccinarsi si dovrà sottoppore ai tamponi Il decreto approvato dal Cdm, per non penalizzare i lavoratori che rientrano in queste categorie, ha introdotto i tamponi antigenici rapidi a prezzo calmierato per tutti nelle farmacie che hanno aderito al protocollo d'intesa. I tamponi saranno gratuiti per chi non si può vaccinare, costeranno invece 8 euro per i minorenni. Il prezzo sale a 15 euro per tutti gli altri, ovvero per i maggiorenni che scelgono di non vaccinarsi. Il testo prevede anche una sanzione da 1.000 a 10mila euro per le farmacie che non rispettano i prezzi calmierati. In caso di violazione, il prefetto potrà disporre anche la chiusura della farmacia per 5 giorni. Inoltre, con un emendamento al decreto Green Pass bis, la validità dei tamponi è stata estesa a 72 ore, ma solo per quelli molecolari. La validità dell'esito dei test antigenici continuerà a essere di 48 ore. Al momento non è quindi passata la richiesta dei sindacati e della Lega di tamponi gratis per tutti i lavoratori non vaccinati

Ultime News