Profilassi antibiotica secondaria per la cardiopatia reumatica latente

Cardiologia | Redazione DottNet | 15/11/2021 14:30

Tra i bambini e gli adolescenti di età compresa tra 5 e 17 anni la profilassi antibiotica secondaria ha ridotto il rischio di progressione della malattia a 2 anni

La cardiopatia reumatica colpisce più di 40,5 milioni di persone in tutto il mondo e provoca 306.000 decessi ogni anno. Lo screening ecocardiografico rileva la cardiopatia reumatica in una fase precoce e latente. Non è noto se la profilassi antibiotica secondaria sia efficace nel prevenire la progressione della cardiopatia reumatica latente.

METODI

Abbiamo condotto uno studio randomizzato e controllato sulla profilassi antibiotica secondaria in bambini e adolescenti ugandesi di età compresa tra 5 e 17 anni con cardiopatia reumatica latente. I partecipanti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere iniezioni di penicillina G benzatina (nota anche come benzatina benzilpenicillina) ogni 4 settimane per 2 anni o nessuna profilassi. Tutti i partecipanti sono stati sottoposti a ecocardiografia al basale e 2 anni dopo la randomizzazione. Le modifiche rispetto al basale sono state giudicate da una giuria i cui membri non erano a conoscenza delle assegnazioni del gruppo di prova. L'outcome primario era la progressione ecocardiografica della cardiopatia reumatica latente a 2 anni.

RISULTATI

Tra 102.200 bambini e adolescenti sottoposti a screening ecocardiografico, 3327 sono stati inizialmente valutati come affetti da cardiopatia reumatica latente e 926 dei 3327 hanno successivamente ricevuto una diagnosi definitiva sulla base dell'ecocardiografia di conferma e sono stati considerati idonei per lo studio. Il consenso o l'assenso alla partecipazione è stato fornito per 916 persone e tutte sono state sottoposte a randomizzazione; 818 partecipanti sono stati inclusi nell'analisi intention-to-treat modificata e 799 (97,7%) hanno completato lo studio. Un totale di 3 partecipanti (0,8%) nel gruppo di profilassi ha avuto una progressione ecocardiografica a 2 anni, rispetto a 33 (8,2%) nel gruppo di controllo (differenza di rischio, -7,5 punti percentuali, intervallo di confidenza al 95%, da -10,2 a - 4,7; P<0,001).

CONCLUSIONI

Tra i bambini e gli adolescenti di età compresa tra 5 e 17 anni con cardiopatia reumatica latente, la profilassi antibiotica secondaria ha ridotto il rischio di progressione della malattia a 2 anni. Sono necessarie ulteriori ricerche prima di poter raccomandare l'implementazione dello screening a livello di popolazione.

 

fonte: the new england journal of medicine

Ultime News