Trastuzumab Deruxtecan nel cancro del polmone non a piccole cellule mutante HER2

Farmaci | Redazione DottNet | 21/01/2022 19:16

Il farmaco ha mostrato un'attività antitumorale duratura in pazienti con NSCLC mutante HER2 precedentemente trattato

Le terapie mirate al recettore del fattore di crescita epidermico umano 2 (HER2) non sono state approvate per i pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC). L'efficacia e la sicurezza di trastuzumab deruxtecan (precedentemente DS-8201), un coniugato anticorpo-farmaco HER2, in pazienti con NSCLC mutante HER2 non sono state studiate in modo approfondito.

METODI

Abbiamo condotto uno studio multicentrico internazionale di fase 2 in cui trastuzumab deruxtecan (6,4 mg per chilogrammo di peso corporeo) è stato somministrato a pazienti affetti da NSCLC metastatico HER2 -mutato che era refrattario al trattamento standard. L'esito primario era la risposta obiettiva valutata da una revisione centrale indipendente. Gli esiti secondari includevano la durata della risposta, la sopravvivenza libera da progressione, la sopravvivenza globale e la sicurezza. Sono stati valutati i biomarcatori delle alterazioni di HER2.

RISULTATI

Sono stati arruolati un totale di 91 pazienti. La durata mediana del follow-up è stata di 13,1 mesi (range, 0,7-29,1). Una risposta obiettiva confermata a livello centrale si è verificata nel 55% dei pazienti (intervallo di confidenza al 95% [CI], da 44 a 65). La durata mediana della risposta è stata di 9,3 mesi (95% CI, da 5,7 a 14,7). La sopravvivenza mediana libera da progressione è stata di 8,2 mesi (IC al 95%, da 6,0 a 11,9) e la sopravvivenza globale mediana è stata di 17,8 mesi (IC al 95%, da 13,8 a 22,1). Il profilo di sicurezza era generalmente coerente con quelli di studi precedenti; eventi avversi correlati al farmaco di grado 3 o superiore si sono verificati nel 46% dei pazienti, l'evento più comune è stata la neutropenia (nel 19%). La malattia interstiziale polmonare aggiudicata correlata al farmaco si è verificata nel 26% dei pazienti e ha provocato la morte in 2 pazienti. Le risposte sono state osservate in diversi HER2sottotipi di mutazione, così come nei pazienti senza espressione HER2 rilevabile o amplificazione HER2 .

CONCLUSIONI

Trastuzumab deruxtecan ha mostrato un'attività antitumorale duratura in pazienti con NSCLC mutante HER2 precedentemente trattato. Il profilo di sicurezza includeva una malattia polmonare interstiziale che è stata fatale in due casi. Gli effetti tossici osservati erano generalmente coerenti con quelli degli studi riportati in precedenza.

 

fonte: the new england journal of medicine

Ultime News