Metà dei medici giovani è stressato

Professione | Redazione DottNet | 19/09/2018 16:38

Il problema si presenta già dopo due anni di lavoro: riguarda maggiormente le donne

Lo stress dovuto ai turni massacranti e alle altre difficoltà colpisce anche i medici giovani, metà dei quali ha sintomi di esaurimento. Lo afferma uno studio condotto negli Usa dalla Mayo Clinic e pubblicato sulla rivista Jama.   Il cosiddetto 'burnout' è un mix pericoloso di esaurimento e spersonalizzazione del medico, che contribuisce ad aumentare il rischio di errori. Lo studio è stato condotto su quasi 3600 medici intervistati al quarto anno della scuola di medicina e al secondo anno di lavoro come interni in oltre 50 differenti ospedali. Il 45% dei casi ha riportato di avere sintomi di burnout almeno una volta alla settimana, e tra quelli con l'esaurimento lo studio ha trovato un rischio triplo di pentimento per la scelta di fare il medico. Il rischio maggiore è stato trovato per i medici che lavoravano in urologia, neurologia, pronto soccorso e chirurgia generale, e come avviene anche per i medici più esperti, anche tra i giovani il problema riguarda più le donne. "Anche se una volta alla settimana può sembrare poco - spiegano gli autori - i medici che hanno sintomi di burnout riportano anche con più probabilità pensieri suicidi, fanno più errori e hanno più voglia di abbandonare la carriera".

 

fonte: jama

Ultime News