Scoperta una nuova via per la lotta alla depressione

Farmaci | Redazione DottNet | 28/01/2020 13:48

Lo rivela un nuovo studio, realizzato dal laboratorio Neuroscience Paris Seine dell'Università Paris Descartes e pubblicato su Mol Psychiatry

E' stata scoperta in una famiglia di proteine poco conosciuta, (quella dei trasportatori di cationi organici), una delle future chiavi della lotta contro la depressione. Loro, infatti, hanno un ruolo nella regolazione dell'umore dell'organismo. A dirlo è un nuovo studio, realizzato dal laboratorio Neuroscience Paris Seine dell'Università Paris Descartes e pubblicato su Mol Psychiatry. Un composto sintetizzato che li coinvolge è stato testato con successo su alcuni topi che avevano una depressione cronica, con condizioni simili ai sintomi dei pazienti depressivi, come ansia, deficit cognitivo, avversione sociale o anedonia, cioè la perdita di piacere nelle attività quotidiane.  Dopo la somministrazione di questo principio attivo, i topi hanno mostrato una marcata riduzione tutti i sintomi, con la stessa efficacia dell'antidepressivo di riferimento (la fluoxetina). L'obiettivo a lungo termine, secondo gli studiosi, è quello di sviluppare una nuova classe di antidepressivi.  La depressione colpisce 300 milioni di persone in tutto il mondo. Tra i trattamenti attuali ci sono gli inibitori dei recettori della serotonina, un neurotrasmettitore coinvolto nell'umore, che hanno una efficacia variabile. Circa il 30% dei pazienti non risponde in modo soddisfacente al trattamento e soffre della cosiddetta depressione "resistente".

 

fonte: Mol Psychiatry

Ultime News