Scoperti nuovi farmaci che attaccano i batteri

Farmaci | Redazione DottNet | 13/02/2020 16:46

Riescano a bloccare le infezioni dello Stafilococco aureo resistente ai farmaci

Presto una nuova arma lotterà contro la resistenza agli antibiotici. I ricercatori della McMaster University hanno infatti scoperto un nuovo gruppo di farmaci che hanno un approccio unico per attaccare i batteri. Si tratta della corbomicina, appena scoperta, e della complestatina, meno nota, che hanno un modo del tutto inedito di uccidere i batteri.  Infatti, bloccano la funzione della loro parete cellulare. In sostanza, lasciano in una sorta di prigione i batteri stessi. In un lavoro pubblicato su Nature, e condotto sui topi, hanno scoperto come riescano a bloccare le infezioni dello Stafilococco aureo resistente ai farmaci. "I batteri hanno una parete attorno alle loro cellule che dà loro forma ed è una fonte di forza - ha detto Beth Culp, prima autrice dello studio - Gli antibiotici come la penicillina uccidono i batteri impedendo la costruzione del muro. Questi antibiotici che noi abbiamo trovato funzionano facendo il contrario, impedendone il crollo. Questo è fondamentale per la divisione cellulare: affinché una cellula cresca, deve dividersi ed espandersi. Se blocchi completamente il crollo del muro, è come se fosse intrappolato in una prigione e non può espandersi o crescere".

fonte: nature

Ultime News