Sanofi aumenta la produzione per il vaccino antinfluenzale

Farmaci | Redazione DottNet | 24/04/2020 18:53

Merlo, siamo preoccupati per il ritardo nella programmazione statale

 La società farmaceutica Sanofi Pasteur ha aumentato la produzione di vaccini antinfluenzali per il mercato italiano, in previsione della prossima campagna antinfluenzale. Lo rende noto la stessa società sottolineando che diversi Paesi europei (anche a seguito dell'emergenza sanitaria da Covid-19) hanno deciso di anticipare la prossima stagione antinfluenzale, facendo alle aziende produttrici richieste anticipate e addizionali di dosi di vaccino antinfluenzale. L'Italia, invece, dice Sanofi Pasteur in una nota, è "in forte ritardo e quasi tutte le Regioni non hanno ancora comunicato i loro fabbisogni, né bandito la gara di appalto". Ciò, nonostante l'assenza di una "chiara programmazione" dettata dalla mancata richiesta statale, che "resta però un fattore di cruciale importanza ed è necessario che venga effettuata al più presto".

Sanofi Pasteur, infine, oltre a rinnovare la sua offerta di vaccino quadrivalente aggiunge un nuovo vaccino ad alta immunogenicità (alto dosaggio), che potrà essere disponibile per il mercato italiano già entro la fine di quest'anno e mirato per gli anziani.  "Nelle ultime settimane abbiamo avuto segnali concreti di un maggiore interesse per il ruolo chiave della vaccinazione antinfluenzale come forma di prevenzione per la popolazione, specie quella più ad alto rischio, ma siamo seriamente preoccupati per il ritardo nella programmazione: questo è un passaggio obbligato per poter procedere quanto prima con la comunicazione dei fabbisogni del nostro Paese ai nostri comparti produttivi", ha dichiarato Mario Merlo, General Manager Sanofi Pasteur, divisione Vaccini di Sanofi per l'Italia. "Siamo preoccupati - aggiunge - perché vorremmo che il nostro Paese si facesse trovare il più possibile pronto alla prossima stagione antinfluenzale"

Ultime News