Tecnica innovativa per intervento di aneurisma all'aorta

Cardiologia | Redazione DottNet | 08/09/2020 12:06

L'Ospedale Cattinara (Trieste) tra primi in Italia a usare la nuova metodologia

Grazie a una innovativa tecnica mini-invasiva endovascolare, l'equipe della chirurgia vascolare dell'Ospedale di Cattinara di Trieste, diretta da Sandro Lepidi, ha trattato - fanno sapere dall'Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina - con esito molto positivo un paziente 85enne, affetto da un grave aneurisma dell'aorta addominale.  L'intervento è stato eseguito con un accesso dalle arterie femorali, attraverso una semplice puntura. Si tratta di un tipo di Intervento che - come spiegato dal direttore dell'equipe triestina - richiede normalmente anche un accesso dal braccio sinistro, attraverso l'arteria omerale con un'incisione chirurgica, che incrementa il rischio di ictus cerebrale perché bisogna attraversare arterie che portano il sangue al cervello.

 Per questo motivo si è deciso di realizzare l'intervento con il solo accesso femorale e l'utilizzo di cateteri specifici.  Questa tecnica - rende noto Asugi - è stata messa a punto in alcuni grandi centri vascolari all'avanguardia in Europa e negli Stati Uniti, con cui il reparto di chirurgia vascolare di Asugi è in stretto contatto, ed è stata eseguita a Trieste per la prima volta nel nord-est e tra i primi centri in Italia. "Questo intervento è la dimostrazione della costante ricerca scientifica, impegno, dedizione al lavoro e grande professionalità dei nostri medici" ha dichiarato il vice presidente ella Regione Fvg con delega alla Sanità, Riccardo Riccardi. 

Ultime News