Canali Minisiti ECM

Isolato il batterio della difterite in un paziente a Udine

Infettivologia Redazione DottNet | 16/05/2024 15:59

Ricoverato in terapia intensiva. Azienda 'non c'è allarme'

All'ospedale di Udine è stato isolato un ceppo di Corynebacterium diphtheriae, batterio che causa la difterite, in un paziente ricoverato nella terapia intensiva. Lo ha reso noto il direttore sanitario dell'Azienda sanitaria universitaria Friuli centrale, David Turello.   "Il patogeno è stato isolato in un paziente - ha spiegato - e ora è in corso la sorveglianza epidemiologica a cura del Dipartimento di prevenzione, mirata a contenere la diffusione del patogeno attraverso eventuali contatti avuti dal paziente".

pubblicità

   "Voglio precisare che si tratta di un caso eccezionale - ha proseguito - in quanto in regione negli ultimi decenni non erano stati rilevati altri casi, ma che non deve assolutamente destare preoccupazione, perché sono state adottate tutte le misure del caso".Il direttore sanitario ha poi ricordato che la vaccinazione antidifterica "è una vaccinazione obbligatoria, ma un richiamo dovrebbe essere fatto ogni dieci anni, come per il tetano".

Commenti

I Correlati

Nuove prospettive per i pazienti, convegno organizzato da AbbVie

Oggi l'Italia è divisa in due, con 11 Regioni promosse, 6 rimandate, 4 bocciate. Cure insufficienti per 26 milioni di cittadini

Fra i concetti chiave la necessità di integrazione del dato della misurazione parametrica della glicemia con il profilo clinico e la storia clinico-terapeutica di ogni singolo paziente

Nel bilancio delle attività 2023: 141 progetti, di cui 31 europei e 110 nazionali; 835 pubblicazioni con un impact factor complessivo di 7916,00; 764 studi clinici attivi per un totale di 516.623 pazienti coinvolti

Ti potrebbero interessare

Il rischio di trasmissione del virus ormai è prossimo allo zero

La disponibilità della PREP, il trattamento antiretrovirale per tutte le persone con HIV sono già una realtà consolidata nella Capitale; l’ulteriore espansione di esperienze community based potrebbe diffondere il test precoce

Il 30 giugno cesserà l'obbligo di indossare la mascherina per i lavoratori, utenti e visitatori delle strutture sanitarie all'interno dei reparti che ospitano pazienti fragili, anziani o immunodepressi

Ciccozzi: "Con la sua capacità di causare focolai significativi tra gli uccelli e il potenziale di trasmissione agli esseri umani, richiede una vigilanza costante e un'efficace risposta coordinata"

Ultime News

Parere favorevole dalla Corte dei Conti ferma restando la necessità di una puntuale verifica in concreto della compatibilità normativa delle attività svolte nell’ambito dell’incarico assegnato

In Brasile, Gb,Usa. Per diabete e obesità ma usato per dimagrire

Studi Mnesys,obiettivo svelare meccanismi inediti delle malattie

Nuove prospettive per i pazienti, convegno organizzato da AbbVie