Canali Minisiti ECM

Schillaci: L'8,3% dei ricoveri è fuori dalla propria regione

Sanità pubblica Redazione DottNet | 13/06/2024 13:44

"Troppi cittadini devono muoversi per avere le migliori cure e affrontare costi notevoli"

 "L'8,3% dei ricoveri è effettuato fuori Regione, presentano un indice di attrattività superiore alla media Emilia Romagna, Lombardia, Veneto, Toscana e Lazio. Viceversa, le Regioni che presentano un alto indice di fuga e un basso indice di attrazione sono Campania, Puglia e Calabria. Ciò purtroppo dimostra che ancora troppi cittadini prevalentemente del Sud Italia devono muoversi per avere le migliori cure e ad affrontare costi notevoli sia economici che psicologici". Lo ha detto il ministro della Salute Orazio Schillaci durante la presentazione del rapporto Sdo 2022 (Scheda di dimissione ospedaliera) commentando i dati sulla mobilità passiva.    Il ministro ha ribadito che "la riduzione delle disuguaglianze è al centro dell'agenda politica sanitaria". "Gli stessi provvedimenti approvati recentemente dal Consiglio dei ministri sulle liste d'attesa - ha detto - impattano sul diritto dei cittadini, ovunque si trovino, ad accedere nei tempi adeguati ai servizi sanitari".

pubblicità

   E questo , ha sottolineato , "va fatto attraverso una attività di monitoraggio e coordinamento che fino ad adesso non è mai stata attuata". "Con questo pacchetto di norme siamo, infatti, intervenuti in maniera strutturale sul sistema di governo delle liste d'attesa, prevedendo l'implementazione di infrastrutture come una Piattaforma nazionale, che per la prima volta permetterà la misurazione delle prestazioni in lista di attesa sul territorio nazionale" e con un "Sistema nazionale di governo delle liste d'attesa che consentirà una maggiore efficacia del coordinamento di livello nazionale necessaria per ridurre disuguaglianze e intervenire tempestivamente su inefficienze e iniquità".  "Sono convinto - ha aggiunto - che anche la previsione di un sistema di sanzioni e premi si rivelerà una leva fondamentale affinché tutte le Regioni utilizzino fino in fondo le risorse stanziate per il contrasto delle liste di attesa, dando risultati che tutti i cittadini attendono da troppo tempo".

Commenti

I Correlati

Costituiscono oltre il 60 per cento del territorio nazionale: 4.000 comuni con 13 milioni di abitanti, il 22,7 per cento della popolazione italiana, spesso carenti e distanti dai servizi essenziali, a partire da quelli sanitari

Consegnati nel complesso dell’Università Federico II i diplomi agli studenti della prima edizione dell’Academy italiana del Pharma finanziata con oltre 2 milioni di euro dal Centro Nazionale di Ricerca

I controlli sulle Asl restino alle Regioni ma che in caso di inadempienze si attivi il potere sostitutivo dello Stato. Smi: superare il tetto di spesa sul personale medico

In Italia atteso 1 milione di ultranovantenni nei prossimi 3 anni. Tra 20 anni gli anziani sfioreranno i 19 milioni, un terzo saranno over-65 soli e a rischio di isolamento

Ti potrebbero interessare

Costituiscono oltre il 60 per cento del territorio nazionale: 4.000 comuni con 13 milioni di abitanti, il 22,7 per cento della popolazione italiana, spesso carenti e distanti dai servizi essenziali, a partire da quelli sanitari

Consegnati nel complesso dell’Università Federico II i diplomi agli studenti della prima edizione dell’Academy italiana del Pharma finanziata con oltre 2 milioni di euro dal Centro Nazionale di Ricerca

I controlli sulle Asl restino alle Regioni ma che in caso di inadempienze si attivi il potere sostitutivo dello Stato. Smi: superare il tetto di spesa sul personale medico

Secondo una ricerca di Markets&Markets, il mercato dell’Intelligenza Artificiale ha raggiunto una valutazione di 150,2 miliardi di dollari nel 2023 e si prevede che crescerà del 36,8% ogni anno fino al 2030

Ultime News

Esperti, organizzazione e comunicazione per aumentare coperture

Costituiscono oltre il 60 per cento del territorio nazionale: 4.000 comuni con 13 milioni di abitanti, il 22,7 per cento della popolazione italiana, spesso carenti e distanti dai servizi essenziali, a partire da quelli sanitari

Clerici: Corsi sistematici nelle scuole di specializzazione

Università Trieste e Monzino studiano un nuovo farmaco con Rna