Previdenza
Previdenza
Canali Minisiti ECM

Enpam, come i medici libero professionisti possono aumentare la pensione

Previdenza Redazione DottNet | 24/06/2024 21:28

"il nuovo sistema permette al professionista di specificare la somma a disposizione per l'investimento"

I medici e gli odontoiatri che svolgono libera professione "possono acquistare in tempo reale un aumento di pensione, o decidere di investire una somma a scelta nella propria previdenza": a consentirlo è la nuova funzione disponibile nell'area riservata del sito dell'Enpam (Ente previdenziale dei 'camici bianchi') ed è collegata al riscatto di allineamento.    Rispetto alle possibilità offerte in passato, viene indicato in una nota della Cassa, "il nuovo sistema permette al professionista di specificare la somma a disposizione per l'investimento, vedere subito che vantaggio avrebbe sulla pensione futura, e - in caso di gradimento - poter fare il pagamento anche in tempo reale per far scattare immediatamente la deducibilità fiscale. È previsto anche il percorso inverso, e cioè la possibilità di specificare l'incremento pensionistico desiderato e di vederne il costo".    Per poter fare domanda, si riferisce, "è necessario rispettare alcuni requisiti, primo fra tutti l'avere già accumulato 5 anni di contributi Enpam di 'Quota B'. Il riscatto di allineamento comporta benefici pensionistici ma non aggiunge anzianità contributiva" e "anche per questo possono chiederlo non solo i medici e i dentisti in attività ma anche i pensionati, purché di età inferiore a 70 anni".    L'adesione alla proposta comporta la scelta di passare alla contribuzione di 'Quota B' con aliquota intera e la deducibilità fiscale del costo di questo riscatto è totale per tutti, salvo per i professionisti con il regime forfettario, si spiega.

pubblicità

Si può chiedere l’allineamento sulla Quota B con questi requisiti:

  • meno di 70 anni;
  • maturato un’anzianità contributiva di almeno 5 anni;
  • maturato almeno 1 anno di contributi di Quota B nei 3 anni che precedono la domanda;
  • si è in regola con i versamenti dei contributi di Quota B;
  • completato i pagamenti di un precedente riscatto di allineamento sulla Quota B;
  • se si è in regola con i pagamenti di altri riscatti in corso;
  • se non si ha presentato la domanda di pensione di inabilità assoluta e permanente;
  • se non si ha già presentato una domanda di riscatto di allineamento sulla Quota B da quando sei in pensione.

Commenti

Rispondi
Rispondi
Rispondi
Rispondi

I Correlati

L’Inps con la Circolare n. 69 del 29 maggio 2024, ha fornito tutte le indicazioni per l’applicazione del nuovo istituto del riscatto di periodi non coperti da contribuzione, reintrodotto nell’ordinamento dalla Legge 30 dicembre 2023, n. 213

"In piazza per la messa in discussione del ruolo della professione e la perdita del potere d’acquisto degli stipendi che il Censis ha quantificato in -6,1% in sette anni, tra il 2015 e il 2022"

Di Silverio: “L’aumento del 5,78% atteso nel prossimo CCNL è lontanissimo dall’indice inflattivo calcolato per lo stesso triennio, pari a 15,4%, come riconosciuto dallo stesso Presidente Aran"

Gli incarichi non possano avere durata superiore ai dodici mesi e possono essere disposti solo in favore di operatori economici che si avvalgono di personale medico ed infermieristico in possesso dei requisiti di professionalità prescritti

Ti potrebbero interessare

L’Inps con la Circolare n. 69 del 29 maggio 2024, ha fornito tutte le indicazioni per l’applicazione del nuovo istituto del riscatto di periodi non coperti da contribuzione, reintrodotto nell’ordinamento dalla Legge 30 dicembre 2023, n. 213

L'Ente ha spostato dal 31 luglio al 6 settembre il termine per la dichiarazione dei redditi libero-professionali (modello D) ai fini previdenziali

La proposta per ora più accrediata prevede di innalzare i requisiti per la pensione di vecchiaia, stabilendo un minimo di 25 anni di contributi anziché i 20 attuali, e di razionalizzare i pensionamenti per i lavori gravosi

Arrivano le istruzioni INPS sulle nuove aliquote di rendimento introdotte dalla Legge di Bilancio 2024 per le pensioni di medici, infermieri e altre categorie di lavoratori e lavoratrici