In aumento le farmacie in Italia

Farmacia | Redazione DottNet | 16/09/2020 20:54

Monza e Ragusa sono le province dove si è avuto l'incremento maggiore

 Aumentano le farmacie in Italia: +5,9% di esercizi tra il 2017 e il 2020. Monza e Ragusa sono le province dove si è avuto l'incremento maggiore mentre ad Isernia, tenuto conto del rapporto con la popolazione residente, si registra la maggiore densità di esercizi. Il dato emerge dal "Report Farmaceutica" a cura di 24 Ore Ricerche e Studi, la struttura del Gruppo 24 Ore sui dati delle "migliori fonti pubbliche e private a disposizione del Sole 24 Ore. Il documento rivela anche che nel triennio 2017-19 le esportazioni di farmaci dall'Italia sono salite del 58% (di cui il 20,9% solo nell'ultimo anno) per un controvalore complessivo che nel 2019 ha oltrepassato 33,5 miliardi di euro (il primo Paese di destinazione sono gli Usa, che nel 2019 hanno rappresentato il 18,6% del totale dell'export).  Le imprese del settore farmaceutico in Italia, considerando l'intera catena del valore, sono oltre 50mila e occupano 280mila addetti. Tra queste sono inclusi 23mila intermediari e 18mila farmacie. Complessivamente il fatturato è pari a 106 miliardi di euro, con un valore aggiunto di 24 miliardi, a fronte di una spesa media mensile degli italiani pari, in media, a oltre 120€ per nucleo familiare.

Ultime News