Corte Costituzionale, legittimo il blocco delle rivalutazioni pensioni Inps

Previdenza | Redazione DottNet | 19/02/2021 14:39

Analoga decisione anche per il contributo di solidarietà che resta: ma la durata è stata ridotta da cinque a tre anni e si concluderà quindi a dicembre 2021

Continua a far parlare di sé la sentenza n. 234 del 2020, con la quale la Consulta è intervenuta su argomenti importanti per i pensionati. In estrema sintesi, la Corte Costituzionale ha stabilito che, per le pensioni di importo più alto, sono legittimi sia la riduzione della rivalutazione legata all’inflazione, sia il contributo di solidarietà (la cui durata è stata tuttavia ridotta da cinque a tre anni e si concluderà quindi a dicembre 2021, anziché nel 2023).

Articolo riservato agli abbonati di Dottnet eXtra

Ultime News