Professione
Professione
Canali Minisiti ECM

Accesso alla facoltà di Medicina, cambia tutto con i Tolc. Pubblicato il Dcreto

Professione Redazione DottNet | 28/09/2022 18:01

Per il 2023/2024 ci saranno due sessioni di prova cosidetta “TOLC” (Test OnLine CISIA) che si terranno ad aprile e luglio 2023

E' stato pubblicato il decreto che riforma le prove di'ammissione ai corsi di laurea di Medicina e chirurgia, Odontoiatria e protesi dentaria e Medicina veterinaria messo a punto dal ministro uscente dell'Università Cristina Messa.  Per il prossimo anno accademico, 2023/2024, l'accesso avverrà dopo il superamento della prova d'esame "TOLC" (Test OnLine Cisia), ripetibile più volte.

 Possono partecipare ai Tolc coloro che sono iscritti all'ultimo o penultimo anno delle scuole superiori italiane o estere. Il decreto ha previsto che ci siano 2 sessioni di svolgimento; per il 2023 le sessioni sono fissate ad aprile e luglio. Le date verranno successivamente stabilite entro il mese di novembre 2022. Per ciascuna sessione dei Tolc la somministrazione dei test verrà effettuata in presenza presso la sede scelta dal candidato all'atto dell'iscrizione alla prova. Il test può essere sostenuto in una qualsiasi sede scelta dal candidato nel momento dell'iscrizione, anche se diversa da quella della futura immatricolazione.

pubblicità

I candidati, invece, dei Paesi non UE residenti all'estero sono tenuti all'iscrizione e al successivo svolgimento del test TOLC presso la sede in cui intendono presentare istanza di inserimento nella graduatoria di merito locale. Per poter partecipare ai test, i candidati devono iscriversi attraverso il sito web del CISIA www.cisiaonline.it entro i termini e nel rispetto delle procedure che verranno indicate, per ogni anno accademico, con un provvedimento della competente Direzione generale del ministero dell'Università e della Ricerca. L'iscrizione al test TOLC consentirà al candidato di accedere anche alle esercitazioni, ai MOOC (Massive Open Online Courses) disciplinari per ogni materia contenuta nel test TOLC, agli esiti delle prove sostenute anche in confronto ai risultati in forma aggregata ottenuti dagli altri partecipanti nello stesso periodo, che costituiscono uno strumento per valutare il proprio posizionamento, al materiale e alle iniziative in tema di orientamento e accesso predisposte dagli atenei.

In aggiunta, indipendentemente dalla richiesta di iscrizione al test TOLC - fa sapere il dicastero - saranno disponibili sul sito dedicato all'accesso programmato gestito dal Mur (https://accessoprogrammato.miur.it/2022/) informazioni e strumenti gratuiti, messi a disposizione dalle diverse sedi universitarie, come supporto all'orientamento in ingresso e per il miglioramento della preparazione iniziale dei candidati. Sia per il TOLC-MED (accesso a medicina e chirurgia, odontoiatria e protesi dentaria) sia per il TOLC-VET (accesso a medicina veterinaria) le prove dureranno 90 minuti nel corso dei quali i candidati dovranno rispondere a 50 quesiti divisi in 4 principali sezioni: comprensione del testo e conoscenze acquisite negli studi, biologia, chimica e fisica, matematica e ragionamento. Una volta sostenuta la prova, il candidato deve compilare, online attraverso il portale Universitaly (www.universitaly.it), l'istanza di inserimento nella graduatoria di merito. Infine, per formare le graduatorie nazionali di accesso, viene utilizzato, su indicazione del candidato, il miglior punteggio ottenuto tra quelli conseguiti nell'anno 2023 per l'anno accademico 2023/2024, mentre per il 2024/2025 viene usato il miglior punteggio ottenuto nell'anno 2024 o in quello precedente.

Commenti

1 Risposte Rispondi
Rispondi
2 Risposte Rispondi

I Correlati

Parere favorevole dalla Corte dei Conti ferma restando la necessità di una puntuale verifica in concreto della compatibilità normativa delle attività svolte nell’ambito dell’incarico assegnato

Nuove prospettive per i pazienti, convegno organizzato da AbbVie

Oggi l'Italia è divisa in due, con 11 Regioni promosse, 6 rimandate, 4 bocciate. Cure insufficienti per 26 milioni di cittadini

Fra i concetti chiave la necessità di integrazione del dato della misurazione parametrica della glicemia con il profilo clinico e la storia clinico-terapeutica di ogni singolo paziente

Ti potrebbero interessare

"Onorata della conferma dal ministro, dovrò rinunciare all’Ordine dei Medici"

La Federazione nazionale degli Ordini TSRM e PSTRP esprime il proprio apprezzamento per l'attenzione riservata dal Ministero dell’università e della ricerca nei confronti delle professioni sanitarie ad essa afferenti

Indispensabile per le aziende una strategia per arginare il fenomeno

L’Università degli studi di Palermo, l’Università degli studi della Campania Luigi Vanvitelli e l’Università degli studi di Napoli Federico II sono tra gli atenei dove si è registrato il punteggio medio più alto. In coda alla classifica la Sardegna